Teatro Nuovo Sipario Aperto

CURRICULUM SIPARIO APERTO

La compagnia Sipario Aperto, diretta da Laura Teodori, è presente a Frascati da ormai 25 anni, ha la sua sede operativa presso il Teatro Villa Sora, dove gestisce la Rassegna Teatrale: “L’Isola che c’è” e il Laboratorio Teatrale .

I suoi componenti, che annoverano molteplici esperienze in diversi campi artistici, collaborano al Progetto Sipario Aperto, convinti che mai come oggi sia importante usare il linguaggio del teatro, pieno di vitalità e poesia, per favorire l’incontro reale con il pubblico e la crescita culturale.

Il Progetto Sipario Aperto  prevede:

  • Laboratorio teatrale: attività di ricerca e formazione;
  • Seminari e lezioni aperte al pubblico, nel periodo che va da ottobre a giugno e saggi-spettacolo finali.
  • Spettacoli per le scuole come un valido sostegno ai docenti per coadiuvare l’apprendimento e la formazione di bambini e ragazzi. Il nostro obiettivo è quello di supportare ed integrare l’offerta didattica delle scuole dando ai ragazzi l’opportunità di assistere a spettacoli che siano in accordo con le programmazioni disciplinari attuate dagli insegnanti e di vivere un diverso spazio  di  apprendimento e condivisione all’interno del quale poter approcciarsi ai testi ed ai personaggi in maniera coinvolgente e divertente
  • Rassegna teatrale “L’Isola che c’è”, inaugurata il 1/10/2005 con “La Lezione” di E. Ionesco (regia Laura Teodori) che ha prodotto decine di spettacoli rintracciabili sul nostro sito www.siparioaperto.com 

La Rassegna teatrale ed il Laboratorio sono  ormai una realtà concreta per il territorio dei castelli romani e molte persone gravitano attorno ad essi, sia in veste di attori, sia come pubblico, che ha gettato le basi per la creazione di un vero e proprio punto di riferimento culturale.

La direttrice artistica Laura Teodori è diplomata alla Scuola Internazionale di Teatro Circo a Vapore di Roma. (1990)

Diplomata in Pittura alla Scuola delle Arti Ornamentali del Comune di Roma e in Shiatsu-zen Masunaga alla Scuola Shiatsu “Il Punto” di Roma con iscrizione all’Albo Professionale. 

Si è formata inoltre con maestri internazionali attraverso numerosi stage di perfezionamento sull’arte teatrale:

– Emmanuel Gallot Lavallèe – Recitazione , stili teatrali metodo Lecoq Commedia dell’Arte, clown teatrale, regia.

– Yves Lebreton – Espressione corporea, mimo, clown

– J. Grotowsky – Tecniche dell’attore, antropologia teatrale

– F. Marotti – Attore e teatro nelle teorie sceniche del Novecento,  Storia del teatro.

– Renato Riccioni – Costruzione della maschera in cartapesta, uso dei materiali nel teatro di figura, burattini, grandi maschere

– Lindsay Kemp – Espressione corporea, recitazione, movimento  scenico

– Eric De Bont – Clown teatrale

– Hal Yamanouchi – Movimento scenico

– Tapa Sudana – Teatro- danza orientale e maschera balinese

Regie di Laura Teodori:

Con lo spettacolo “Il gioco dell’assurdo” tratto dalla “Lezione” e dalla “Cantatrice calva” E. Ionesco, nel 1995 al V Festival di Teatro “L’Isca” di Massa Lubrense, Sorrento, ha ottenuto premi per: miglior allestimento, migliore regia, migliore attore protagonista. Nel 1997, con lo stesso allestimento, alla Rassegna Nepiteatrama ottiene premi per migliore allestimento, migliore regia, migliore attore protagonista.

Nel 2000, alla Rassegna teatrale Tuttinscena del Teatro La Cometa di Roma si aggiudica con lo spettacolo “L’avaro” di Molière, premi per: miglior allestimento, miglior regia, migliore scenografia, migliori costumi e migliore attore non protagonista.

Nel 2004, inaugura presso il Teatro Villa Sora di Frascati, la  Rassegna teatrale dove mette in scena numerosi allestimenti di cui cura la regia. Tra gli altri:

2003 – Belle Epoque 1 (due atti unici da “Le sorprese del divorzio di Bisson e “Il cappello di paglia di Firenze” di E. Labiche);

2003 – T’ha piaciato (deliri comici liberamente tratti da Ettore Petrolini)

2003 – Belle Epoque 2 (“Il professore  di pianoforte di G. Feyedau, “Il cavaliere delle dame” di E. Labiche);

2004 – La conferenza degli Uccelli (dalla favola “sufi” di Farid Attar);

2004 – Il viaggio delle donne (su testi originali degli interpreti);

2004 – La Scoperta dell’america di C. Pascarella;

2004 – Gli Scherzi di Anton Cechov;

2005 – La Tempesta (libero adattamento da W. Shakespeare);

2005 – La lezione di E. Ionesco;

2005 – La lampada di Aladino

2006 – L’amore delle tre melarance (libero adattamento da Carlo Gozzi)

2007 – Racconti di cucina (liberamente ispirato ad Afrodita di Isabel Allende)

2007 – Pallottole su Brodway di Woody Allen;

2007 – Numina Silvestres (Fantasia scenica sui miti silvestri dell’antico Lazio);

2008 – Zodiaco (scritture sul tema dell’amore nei segni zodiacali);

2008 – Dell’Amore ed altre Commedie (celebri duetti d’amore dal cinema al teatro);

2008 –  show (Melò ed altre follie);

2009 – C’era una volta un gatto..(tratto da Esercizi di Stile di R. Queneau);

2009 – Confusioni di A. Ayckbourn;

2009 – Mithos, il gioco degli Dei (tratto dalle Metamorfosi di Ovidio).

2010 – Il Tacchino di Georges Feydeau

2010 – L’Arte della Commedia

2010 – Alice nel Paese delle Meraviglie

2011 – Cenerentola

2011 – Favole di Carta ispirato a Favola d’amore di H. Hesse

2011 – Gli Uccelli di Aristofane

2012 – L’incredibile viaggio di Ulisse

2012 – Stasera Campanile

2013 – La Bella addormentata nel bosco

2013 – Love in Shakespeare

2014 – Metro’ – prossima fermata teatro ispirato all’opera di Tardieu

2014 – Love is the answer (estratti dal diario di Adamo ed Eva di Mark Twain)

2015 – Il viaggio di Moliere – vita ed opere di un mancato tappezziere

2016 – La favola della Vedova Allegra

2016 – Racconti di Cucina

2017 – 150 La gallina canta di Achille Campanile

2017 – La scoperta de l’America di Pascarella

2018 – Il Cappello di paglia di Firenze di E. Labiche

2018 – Alcazar il rifugio di Gianni Clementi (lo spettacolo ha avuto 8 candidature al Premio Colosseo 2019 della FITA e il premio Colosseo 2019 per il migliore attore non protagonista)

2018 – Donne Amore ed Altre Follie

2019 – Lisistrata colei che scioglie gli eserciti ispirato ad Aristofane