NOVITA’ PER IL TERZO SETTORE: IL PRESIDENTE ANDREA SERAFINI COMUNICA GLI ADEGUAMENTI E LA NUOVA NORMATIVA

“Carissimi tutti,
come molti di voi sapranno la nuova legge sul terzo settore prevede un adeguamento degli statuti delle nostre compagnie che verranno così successivamente inserite nel RUNTS (Registro Unico Nazionale del Terzo Settore). La situazione è ancora abbastanza confusa tuttavia alcune cose si stanno chiarendo. Gli adeguamenti degli statuti erano previsti con un termine ultimo del 2 Agosto 2019. Tuttavia questo termine verrà prorogato quasi certamente al 30 Giugno 2020. L’11 giugno 2019 in sede di Commissioni riunite V e VI della Camera è stato approvato un emendamento nella Proposta di legge di conversione del Decreto Crescita che, se verrà convertito in legge, proroga i termini per gli adeguamenti statutari di Organizzazioni di Volontariato, Associazioni di Promozione Sociale e Onlus (inizialmente previsto per il 2 agosto 2019) al 30 giugno 2020.
La proroga è contenuta nell’articolo 43 della legge di conversione del Decreto Crescita al comma 4-bis, che recita:
4-bis. In deroga a quanto previsto dall’articolo 101, comma 2, del codice del Terzo settore, di cui al decreto legislativo 3 luglio 2017, n. 117, i termini per l’adeguamento degli statuti delle bande musicali, delle organizzazioni non lucrative di utilità sociale, delle organizzazioni di volontariato, delle associazioni di promozione sociale e delle imprese sociali sono prorogati fino al 30 giugno 2020.
Questo termine verrà ufficializzato solamente nel momento in cui la Proposta di legge del Decreto Crescita sarà convertito in legge entro il 29 giugno 2019, ma risulta essere praticamente certo.
Ma voi non preoccupatevi comunque!
C’è FitaLazio che pensa a tutto e cerca di risolvere i problemi!
Abbiamo deciso di mettere su una piccola struttura che agirà come segue:
Mandate una mail su
adeguamentostatutifitalazio@gmail.com con il nome della vostra compagnia e l’autorizzazione ad adeguare il vostro statuto.
Noi provvederemo a modificarlo in base alla nuova normativa e ve lo rispediremo bello e fatto (ovviamente senza che dobbiate sostenere alcun costo). A quel punto dovrete solo andare all’ufficio delle imposte e registrarlo.
A vostra maggiore tranquillità vi specifico che verranno apportate solo le modifiche utili alla normativa vigente e non altre. Qualora poi voleste cambiare altre finalità del vostro vecchio statuto sarà sufficiente comunicarcelo.
Le modifiche apportate inoltre faranno in modo che di fatto, anche se il regime di 398 non esisterà più, se ne potranno godere dei benefici molto simili, quando non addirittura superiori.
FitaLazio ama coccolare i suoi associati!
Un abbraccio a tutti
Andrea Serafini”

Per qualsiasi dubbio o domanda potete rivolgervi direttamente a alla mail
adeguamentostatutifitalazio@gmail.com oppure potete chiamare ai seguenti numeri:

Andrea Serafini 392 9974597 – Annibale Izzo 338 7709057

La Federazione Italiana Teatro Amatori pronta per il Terzo Settore che cambia: nuovo statuto approvato all’unanimità

Approvate all’unanimità, domenica 19 maggio a Pompei (Napoli), le modifiche allo statuto della Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita), con le quali l’organizzazione – leader del settore in Italia con 1500 compagnie aderenti e 25mila tesserati –  accoglie la nuova normativa relativa al Terzo Settore.

«È una grande soddisfazione – commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita – aver avuto un’assemblea così partecipata per discutere e deliberare sulle importanti modifiche che consentono alla nostra Federazione di essere al passo con la nuova normativa in materia: una strada che sembra presentare numerose difficoltà, ma che in realtà siamo convinti offra tante opportunità. Ora ci concentreremo sui nostri associati, chiarendo i passaggi necessari perché possano mantenere o addirittura ampliare il ruolo che hanno oggi e i piccoli correttivi che dovranno operare secondo la legge. Sono atti importanti – conclude Pace – per rendere la nostra Federazione moderna negli strumenti e pronta a cogliere le occasioni offerte da questa normativa».

L’assemblea è stato il momento conclusivo della prima edizione delle Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale, nuova proposta nel calendario Fita, che dal 16 al 19 maggio ha condensato nell’area metropolitana di Napoli la serata finale del Gran Premio del Teatro Amatoriale (iniziato a gennaio, con tredici compagnie aderenti provenienti da altrettante regioni), il progetto “Fondamenta” (con un workshop gratuito sull’uso del teatro nel sociale, rivolto a giovani dai 18 ai 30 anni) e una serie di incontri istituzionali, tra i quali il consiglio federale dei presidenti regionali Fita.