I Ed. Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale

Prima edizione delle Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale:

pieno successo per la nuova manifestazione della Fita. Siglato un protocollo con i Comuni di Torre Annunziata, Ercolano e Pompei e con la Città Metropolitana di Napoli

Pieno successo per la prima edizione delle Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale, manifestazione che da quest’anno è entrata a far parte del ricco calendario di appuntamenti firmati dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita). Ad aver avuto l’onore e l’onere di organizzare il debutto dell’iniziativa è stata la Campania, che ha offerto come straordinario scenario dell’evento il triangolo archeologico della Città Metropolitana di Napoli, formato dai territori di Torre Annunziata, Ercolano e Pompei. Dai momenti di spettacolo a quelli legati alla vita federativa, l’intera manifestazione ha così potuto contare sull’entusiasmo del pubblico, che ha risposto con grande passione ai momenti di spettacolo offerti dall’iniziativa, e sulla partecipazione attiva delle Amministrazioni Comunali coinvolte, partner ideali per questo atteso “battesimo”: un’affinità immediata, quella creatasi fra i Comuni di Torre Annunziata, Ercolano e Pompei, Città Metropolitana di Napoli e Fita, tanto da aver portato alla firma di un protocollo d’intesa che, nato nel solco di questo evento, è destinato a portare a nuove, positive collaborazioni.

Fondamenta Campania

Prima edizione delle Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale: per la Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita) quattro intense giornate fra Pompei e Torre Annunziata

Prima edizione per le Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale, manifestazione che da quest’anno entra a far parte del già ricco calendario degli appuntamenti firmati dalla Federazione Italiana Teatro Amatori (Fita). La new entry dell’agenda Fita è in programma dal 16 al 19 maggio prossimi: quattro giornate durante le quali la Federazione, leader del settore in Italia con 1500 compagnie e 25mila iscritti, condenserà per l’occasione eventi, workshop per giovani e appuntamenti federativi. 

A fare da scenario a questa prima edizione delle Giornate Fita saranno Pompei e Torre Annunziata, centri dell’area archeologica di Napoli che, con Ercolano, hanno ospitato in questi mesi il Gran Premio del Teatro Amatoriale. E proprio la serata di gala conclusiva della kermesse, che da gennaio ha visto coinvolte tredici compagnie di altrettante regioni, sarà uno dei momenti clou della manifestazione: l’appuntamento con la proclamazione e premiazione dei vincitori è fissato per sabato 18 maggio alle 21 al Teatro Di Costanzo Mattiello di Pompei, e vedrà tra gli ospiti il noto attore napoletano Giacomo Rizzo. La serata è ad ingresso gratuito e i biglietti-invito sono distribuiti dal Comune.

Da giovedì 16 a sabato 18 maggio, all’Istituto dei Salesiani di Torre Annunziata, appuntamento invece con la tappa riservata alla Campania del grande progetto  “Fondamenta – Una rete di giovani per il sociale”, firmato a livello nazionale da Fita in partnership con l’Associazione Nazionale di Azione Sociale (Anas) e il Comitato Fita di Pordenone e cofinanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali. Per tre giorni, giovani dai 18 ai 30 anni parteciperanno ad un workshop dedicato all’uso dei linguaggi teatrali in situazioni di disagio e fragilità sociale. Dopo il workshop, nella mattinata di domenica 19 maggio, il rapporto fra teatro e terzo settoresarà fra i temi centrali anche dell’assemblea generale della Federazione, che nella Sala Consiliare del Comune di Pompei vedrà la partecipazione di rappresentanti di compagnie associate e di dirigenti della Federazione provenienti da tutta Italia, impegnati anche, il giorno precedente, nel consiglio federale dei presidenti regionali.

«L’incontro e il dialogo  – commenta Carmelo Pace, presidente nazionale Fita – sono da sempre elementi essenziali del nostro essere Federazione. In questa occasione, e con l’intenzione di riproporre annualmente iniziative analoghe, abbiamo voluto condensare nell’arco di alcuni giorni una serie di eventi sia connessi all’attività interna della nostra organizzazione, come l’assemblea generale e il consiglio federale, sia rivolti alla comunità, come il Gran Premio del Teatro Amatoriale e il progetto Fondamenta, rivolto ai giovani. Si tratta di appuntamenti – conclude Pace – che non solo uniscono la Federazione al proprio interno, ma creano anche legami speciali con i territori che li ospitano».

Partner delle Giornate Nazionali del Teatro Amatoriale 2019 sono i Comuni di Pompei, Torre Annunziata ed Ercolano, la Città Metropolitana di Napoli, l’Istituto dei Salesiani di Torre Annunziata, il Rotary Club Villa dei Misteri di Pompei, l’Intercral Campania e l’Archeo Club Torre Annunziata.